Category Archives: Curiosità

Oktoberfest al Bier Himmel dal 21 settembre al 7 ottobre

Il 12 ottobre del 1810 il principe ereditario, futuro re Ludwig Primo di Baviera,
festeggiò le sue nozze con una grande festa.
Da allora nacque la tradizione dell’ Oktoberfest, la festa popolare più grande del mondo.


In questa occasione al Bier Himmel, si respirerà l’aria dell’Oktoberfest di
Monaco con il ritorno dell’Augustiner e della famosa HB Oktoberfest, che saranno spillate secondo la migliore tradizione bavarese.
Queste birre potranno accompagnare i piatti tipici quali lo stinco, i wurst, i canederli, il goulash, un tagliere di salumi delle Alpi o semplicemente un brezel.

Venerdì 21 all’inaugurazione il litro costera’ 8.00 euro
Non mancate.

Chi è nato prima? I tedeschi o la loro birra?

Cè una parte della Baviera che guarda ad est, lì dove la storia dei suoi abitanti è antica quanto quella delle popolazioni che hanno abitato da sempre l’Europa centrale.
E’ in quella parte di mondo che importanti ritrovamenti archeologici hanno portato alla luce preziosi reperti che testimoniano la preparazione della birra a ben oltre tremila anni fa.
In quella zona, ad una quarantina di chilometri dal confine con la repubblica Ceca, c’è Kulmbach.
Oltre che per la sua storia millenaria questa città è famosa per essere la sede della Kulmbacher: birreria famosa in tutto il mondo.

Il nome della città e della sua birreria sono così uniti che nel marchio di questa c’è lo stemma della città, già dal 1926.
Privilegio unico in tutta la Germania.
Un’azienda speciale considerata sia per il valore delle sue birre sia per l’impegno nei metodi produttivi all’avanguardia, sia per l’attenzione alla tutela dell’ambiente.
Nel 2008, la birreria ha ricevuto ben 7 medaglie d’oro dalla DLG, la più autorevole società tedesca dell’agricoltura.
Da sempre la Kulmbacher partecipa all’EMAS “Eco-Management and Audit Scheme”; un accurato controllo da parte dell’ente che certifica la sensibilità ambientale dell’azienda.
La birra simbolo della Kulmbaker è la Kapuziner: tipica Weizen tedesca.


Vi siete mai chiesti perché le Weizen vengono spesso descritte come “bananose”?
Non è merito dei malti né dei luppoli, bensì del particolare ceppo di lievito ad alta fermentazione utilizzato, chiamato per l’appunto Weizen
Altra caratteristica importante di questa birra è la scarsa luppolatura che la rende poco amara; mediamente 18 è il suo grado IBU.
Come potete immaginate la Kapuziner Weizen è presente al Bier Himmel, da sempre.
Vi aspettiamo e brinderemo assieme a voi.

Hansi Baumgartner: i grandi formaggi altoatesini al Bier Himmel.

 

Se vi capita di andare verso il confine nord dell’Italia, lungo l’autostrada del Brennero, trovate un po’ di tempo per andare a visitare il negozio di Hansi Baumgartner, grande chef stellato prima, superlativo affinatore di formaggi altoatesini adesso.
Un uomo che ha dedicato la sua esperienza e le sue passioni alla valorizzazione di un prodotto antico qual’è il formaggio.

Un prodotto che cambia come cambiano le abitudini e il gusto dei consumatori.
Da lui troviamo le migliori selezioni di formaggi, sapientemente affinati in uno spazio nato proprio per valorizzare l’eccellenza casearia del sud Tirolo e del Trentino.
Prodotti classici e grandi intuizioni sotto lo stesso tetto.
Formaggi da vivere come esperienze sensoriali.
Il lavoro di Hansi Baumgartner non si limita ai prodotti della sua terra.
Nel suo catalogo sono presenti le eccellenze italiane e il meglio della produzione europea.
Grandi prodotti per una pausa, che merita, lungo il viaggio .

Hansi Baumgartner lo trovate a questo indirizzo:
Bsackerau, 1 39040 Varna (BZ) Tel. +39 0472 849873

Da sempre i formaggi di Baumgartner sono presenti nel nostro ristorante

Spillare la birra è un'arte

Il piacere di bere una buona birra alla spina nasconde tanti piccoli segreti:

ve ne sveleremo qualcuno.

Sicuramente bisogna avere a disposizione tanta buona materia prima -la birra appunto- ma non basta.
Conservazione,spillatura, bicchiere, servizio non sono solo coreografia.
Sono parti essenziali di un procedimento che ci regalerà grandi emozioni.
Partiamo dall’inizio.
I nostri fusti di birra vengono tenuti in celle frigorifere; si conservano meglio.
Gli impianti di spillatura vengono lavati ogni mese. E’ un requisito fondamentale.
Al Bier Himmel un fusto di birra, una volta iniziato, dura al massimo due giorni.
La spillatura viene effettuata in diverse fasi per permettere al gas in eccesso di liberarsi delicatamente.
Si deve formare un consistente cappello di schiuma nel bicchiere che preserverà la nostra birra dall’ossidazione.
La schiuma potrà conservarsi fino all’ultimo sorso
Una volta in Baviera si diceva che una buona schiuma deve sorreggere una moneta da un marco per qualche secondo.
Il bicchiere viene opportunamente lavato e sgrassato prima dell’uso con un prodotto specifico che non lascia nessun odore o residuo.
Le nostre birre alla spina si abbinano perfettamente ai piatti che serviamo.
Ne facciamo una ragione professionale.
Già nel 2001 organizzavamo incontri con il sommelier Giorgio Colli dove si proponeva il giusto abbinamento cibo-birra.
Per queste ragioni e per tante altre il Bier Himmel è stato premiato come “Accademia della birra” dalla rivista specializzata “Il mondo della birra”.

Dal 18 Settembre al 4 Ottobre, Oktoberfest

Il 12 ottobre del 1810 il principe ereditario, futuro Re Ludwig I di Baviera festeggiò le sue nozze, con una grande festa. Da allora nacque la tradizione dell’ Oktoberfest, la festa popolare più grande del mondo.

In questa occasione al Bier Himmel si potrà degustare alcune birre che saranno spillate all’Oktoberfest.
 
 

Marzo: il mese della birra forte

Lo sapevate che a Monaco il periodo della birra forte di marzo viene anche detto “la quinta stagione”. Lo si deve ai monaci che, durante questo periodo, preparavano una birra forte e nutriente per superare il periodo di quaresima.

Il consumo di questa birra non era considerato peccato dal momento che: “i liquidi non rompono il digiuno”. La tradizione della birra forte è sopravissuta sino ai giorni nostri.

Oggi ovviamente sappiamo che una birra può essere nutriente senza essere  di gradazione forte, mentre una volta la birra quando faceva caldo si conservava meglio se era più alcolica.